Cessione del credito per interventi di efficienza energetica e riduzione del rischio sismico

La cessione del credito d’imposta per interventi di efficientamento energetico e riduzione del rischio sismico, è uno strumento molto vantaggioso in quanto consente di recuperare la detrazione fiscale spettante quasi nell’immediato. Ne avevo già parlato in un articolo di Febbraio nel quale introducevo  principali novità tecnico-procedurali in materia di benefici fiscali per l’efficienza energetica degli

Contributi regionali per l’eliminazione delle “barriere architettoniche” negli edifici civili

Il Fondo per l’abbattimento barriere architettoniche previsto dalla Legge 13/1989, prevede un contributo che può essere richiesto dai cittadini con disabilità al fine di eliminare le “barriere architettoniche”. Dopo oltre un decennio di “finanziamento zero”, tale “sussidio statale” è stato finalmente riprogrammato e rifinanziato (Legge 232/2016 – «Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario

Edifici in stato di “rudere”: accatastamento senza rendita e ripercussioni fiscali

Edifici crollati, fatiscenti, dissestati, diroccati, sono tutte fattispecie che possono essere assimilate alle cosiddette unità immobiliari definite “collabenti”, edifici il cui degrado è talmente avanzato da far venir meno la funzionalità alla quale in origine erano destinati. Sono disciplinati normativamente dal Decreto Ministero delle Finanze del 2 gennaio 1998 n. 28 “Regolamento recante norme in tema di

Fabbricati piccoli e precari che non necessitano di accatastamento

Generalmente gli immobili ed i manufatti costruiti nel territorio, sia esso urbano o agricolo, necessitano di “accatastamento”, ovvero quelle procedura atta ad individuarne una “consistenza” e quindi una “rendita catastale” propria dell’immobile. Il disposto normativo che attualmente regola la suddetta operazione di “accertamento immobiliare della proprietà” è rappresentata dal Decreto Ministero delle Finanze del 2

Piscine pertinenziali: quali permessi edilizi occorrono?!

Ci stiamo affacciando alla bella stagione e scommetto che molti di voi, almeno quei fortunati possessori di un abitazione dotata di giardino, stanno pensando di realizzare una piscina pertinenziale allo scopo di allietare le prossime calde giornate estive con freschi bagni e pieno relax. In questo articolo tratterò l’argomento non tanto dal punto di vista

Tetto verde: una soluzione bella e funzionale, utile al risparmio energetico e all’ambiente

Tetto verde? E’ uno scherzo? No, per quanto a molti possa apparire un idea strana, quasi folle, questa è una soluzione tecnico-costruttiva che oltre ad essere bella e originale nasconde in se numerosi vantaggi per l’abitazione ed il clima, soprattutto in ambito urbano. Avevo accennato questa soluzione proprio l’altro ieri quando ho trattato la nuova

Bonus verde 2018: tutto quello che c’è da sapere…

Se stai pensando di dare una nuova “veste” al tuo spazio esterno o semplicemente vuoi rinnovare il tuo giardino, non puoi lasciarti scappare questa occasione! In questo articolo ti illustrerò come trasformare e impreziosire la tua abitazione usufruendo del Bonus verde 2018! La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto questa nuova agevolazione fiscale disponibile fino al 31

Interventi edilizi in zona paesaggistica

In alcune zone del territorio e per determinati beni immobili, l’esecuzione di  interventi edilizi necessita dell’acquisizione di “autorizzazioni speciali” in ordine al rispetto di particolari vincoli ambientali, paesaggistici, urbanistici, demaniali. Questo anche laddove i suddetti siano ricadenti nella fattispecie Cd. “Edilizia Libera”, quindi non soggetti a nessun titolo abilitativo edilizio. Oggi affronterò in particolare quello

Problemi di rumore in casa? Parliamo di acustica degli edifici

Guardando l’immagine avrai già sicuramente capito che cosa intendo in particolare: quello dei rumori molesti negli edifici è uno dei problemi tra i più diffusi e “sentiti” dalle persone, soprattutto nel patrimonio edilizio più datato. Il motivo è molto semplice: sin quasi alla soglia degli anni 2000 nessuna normativa costruttiva era mai entrata in merito

Scarico di caldaie a parete: è possibile solo in pochissimi circostanziati casi

Proprio quest’oggi ho avuto la conferma che c’è ancora tanta confusione in materia e quando dico questo non mi riferisco solo ai profani, ma anche e soprattutto agli addetti ai lavori, coloro che dovrebbero conoscere questi aspetti come “l’Ave Maria”. Spesso sono proprio gli installatori i primi a non avere le idee chiare: certamente perchè